Come Aderire

Fondartigianato promuove e finanzia la realizzazione di interventi per la formazione continua dei dipendenti di ogni azienda, artigiana e non, che aderisce al Fondo. Aderire a Fondartigianato è semplice e non comporta alcun costo aggiuntivo per l'azienda.

Modulo di Adesione (con sistema UNIEMENS)

L'Inps ha dato il via alla nuova procedura, il sistema UNIEMENS, che consente la trasmissione unificata dei dati retributivi (EMENS) e contributivi (DM10).

Per aderire a FONDARTIGIANATO basta scegliere dal sito dell'INPS, nella sezione "denuncia aziendale" del flusso UNIEMENS, all'interno dell'elemento "FondoInterprof", l'opzione "Adesione" selezionando il codice "FART" ed inserendo il numero dei dipendenti interessati all'obbligo contributivo.

Per le Aziende provenienti da altri Fondi è necessario indicare prima il codice di revoca "REVO/REDI" e poi il codice di adesione "FART".

Come indicato nella circolare INPS n. 107/2009, l'effetto dell'adesione decorre dal mese di competenza della Denuncia Aziendale (ex DM10/2) nel quale è stato inserito il codice “FART” e non più dal 1° gennaio dell’anno successivo.

Si ricorda che un'impresa può avere più matricole Inps: in questo caso l'adesione fa effettuata per ogni matricola.

L'adesione si può effettuare ogni mese dell'anno, ed è sufficiente farla una volta sola: ogni anno infatti l'adesione si considera tacitamente rinnovata fino ad esplicita revoca.

Dettagli in caso di operazioni societarie

Con la Circolare n° 54 dell'8 aprile 2009, l'INPS ha diramato inoltre nuove istruzioni per le aziende aderenti al Fondo che sono interessate da c.d. "operazioni societarie", quali fusione, incorporazione, ecc.
La Circolare è stata emessa dall’Istituto con la finalità di ottimizzare i processi gestionali legati ad operazioni societarie realizzate dalle aziende. A tal fine è stata prevista una apposita codifica per le aziende coinvolte in operazioni societarie che hanno riflessi anche sul fronte degli adempimenti contributivi, sia in termini di apertura e/o chiusura di posizioni aziendali, sia sulla gestione dei Fondi interprofessionali per la formazione continua.

In particolare le aziende che realizzano operazioni societarie provvederanno a comunicare, nel contesto delle attività amministrative connesse a dette operazioni, alla competente Sede dell'Istituto, la "continuità nell'adesione" al Fondo interprofessionale. In mancanza di comunicazioni, gli operatori dell’Istituto avranno cura di acquisire una dichiarazione aziendale di "continuità nell’adesione" al Fondo interprofessionale, già espressa su una diversa posizione contributiva, verificando:

  • sulla posizione che viene chiusa nell'ambito della fusione e/o incorporazione: la presenza dell'adesione ad un Fondo e la relativa decorrenza;
  • sulla posizione incorporante - ovvero di nuova costituzione a seguito di operazione societaria - nella quale dovrà essere "ereditata" l'informazione relativa al Fondo, l’eventuale presenza di una precedente adesione.

Qualora, a seguito delle suddette verifiche ci si trovi in presenza di contestuale adesione a Fondi tra di loro diversi, verranno accese più posizioni contributive.
La Circolare, inoltre, stabilisce che alle posizioni contributive interessate dalle operazioni societarie verrà attribuito uno specifico codice collegato alla matricola da cui viene "ereditata" la preesistente manifestazione di adesione e verrà indicata anche la data di validità che costituirà, così, la decorrenza al Fondo interprofessionale.