31/12/2015 - Nuova Carta dei Servizi 2015

Ecco la nuova Carta dei Servizi 2015 che sostituisce la precedente.

Per maggiori informazioni visita l'apposita sezione sul nostro sito.

30/12/2015 - Chiusura Uffici

Vi informiamo che l'EBAC, rimarrà chiuso il 4 e 5 gennaio 2016.

Buon Anno a tutti.

09/12/2015 - EBACINFORMA

L'Ente Bilaterale partecipa e sostiene le cerimonie di consegna dei titoli di Maestro Artigiano (L.R. 20/12) che si terranno a:

  • Napoli - lunedì 14 dicembre ore 9.00 c/o la C.C.I.A.A. (Piazza Bovio);
  • Benevento - martedì 15 dicembre ore 10.00 c/o la C.C.I.A.A. (Piazza IV Novembre).

Il titolo di Maestro Artigiano è elemento indispensabile all'attivazione della Bottega Scuola e gli importanti appuntamenti saranno occasione per un bilancio del comparto nelle province interessate, opportunità a cui sono invitate le Parti Sociali, professionisti, imprenditori e lavoratori.

04/12/2015 - EBAC INFORMA

Vi avvisiamo che, in occasione della ricorrenza della festività dell'Immacolata, i nostri uffici rimarranno chiusi il giorno lunedì 7 dicembre.

30/10/2015 - EBAC INFORMA

Vi avvisiamo che, in occasione della solenne ricorrenza della Commemorazione dei Defunti, i nostri uffici rimarranno chiusi il giorno lunedì 2 novembre 2015.

23/10/2015 - Emergenza Sannio - l'Ente Bilaterale Artigianato assicura il suo sostegno

L'EBAC, Ente Bilaterale dell’Artigianato per la Campania, ha deliberato il 21 c.m. nel proprio Comitato di Gestione, di assicurare sostegno economico alle imprese Artigiane colpite dai danni provocati dall'alluvione che ha flagellato la provincia di Benevento.
Il presidente Fabrizio Luongo affiancato dal vicepresidente Giuseppe Ferrara e con l'assistenza del direttore dell’Ente Bruno Milo, incontrerà nei prossimi giorni S.E. il Prefetto di Benevento Paola Galeone, il presidente della Camera di Commercio Antonio Campese e i vertici delle Organizzazioni datoriali e sindacali dell’Artigianato sannita, al fine di contribuire già nella fase di monitoraggio dei danni alla valutazione degli stanziamenti da assicurare a favore di titolari e dipendenti del comparto.

"Così come avvenne per l'emergenza Sarno e Quindici" – ha dichiarato il presidente Fabrizio Luongo – "l’EBAC farà il possibile per garantire adeguato sostegno a quanti hanno subito danni che pregiudichino l’economia e l’occupazione nel settore, già martoriato dalla crisi, assicureremo il nostro piccolo contributo nell'ambito di una collaborazione sinergica istituzionale affinché non si accavallino interventi e non si lascino sole le imprese Artigiane"

13/10/2015 - INFORMAEBAC

A seguito di alcune segnalazioni ricevute, confermiamo che nulla è cambiato in materia di contribuzione alla bilateralità artigiana. Il versamento mensile su F24 necessario per adempiere agli obblighi del welfare contrattuale va sempre effettuato esclusivamente con codice tributo “EBNA”.

La recente istituzione di un codice “EBVS”, come anche era successo per altri codici tributo in passato, niente ha a che fare con l’E.B.N.A, e col modello nazionale della bilateralità nell’artigianato, sottoscritta da Confartigianato, CNA, Casartigiani, CLAAI, e CGIL, CISL e UIL.

Tale bilateralità, a partire dal 1° luglio 2010, è prevista dai contratti collettivi dell'artigianato ed eroga prestazioni di welfare contrattuale che sono indispensabili a completare il trattamento economico e normativo del lavoratore.

18/09/2015 - Chiusura campagna di iscrizione al fondo San.Arti. dei familiari dei lavoratori dipendenti e titolari, soci, collaboratori e loro familiari

Vi comunichiamo che il 31 ottobre si chiude la campagna di rinnovo/iscrizione volontaria al fondo San.Arti. rivolta ai familiari dei lavoratori dipendenti e titolari, soci, collaboratori e loro familiari.

L'iscrizione al fondo San.Arti., vi ricordiamo, è un'opportunità particolarmente vantaggiosa in quanto permette con un costo annuale abbastanza contenuto (da € 110 a € 295) di poter usufruire di prestazioni sanitarie di elevato valore economico tali da poter garantire un consistente beneficio economico che può arrivare anche a diverse decine di migliaia di euro.

14/08/2015 - EBAC INFORMA

Vi ricordiamo che giovedì 20 agosto scadranno i termini per il pagamento dei contributi dovuti all'EBAC tramite il mod. F24.

30/07/2015 - Pausa estiva 2015

Vi segnaliamo che i nostri uffici rimarranno chiusi per la pausa estiva dal 10 al 31 agosto, e riapriranno martedì 1° settembre.

Auguriamo a tutti buone vacanze.

14/07/2015 - EBAC INFORMA

Vi ricordiamo che il giovedì 16 luglio 2015, scadranno i termini per il pagamento dei contributi dovuti all'EBAC tramite il modello F24.

04/07/2015 - EBAC INFORMA: Fondo per il sostegno degli Artigiani. Aiuti in Campania per 40mila lavoratori e 35mila aziende

Un accordo, siglato il 30 giugno 2015, tra Cgil, Cisl e Uil regionali e le quattro Federazioni dell’Artigianato (Casartigiani, Confartigianato, Cna, Claai) ha reso operativo in Campania il Fondo Bilaterale per il Sostegno al reddito degli Artigiani (FSBA, nell’acronimo).

Il Fondo, costituito di recente a livello nazionale, in pratica integra e sostituisce la cassa integrazione in deroga, sulla base della riforma Fornero del mercato del lavoro.

Si tratta in sostanza di una sorta di «Cassa integrazione mutualistica» fatta in house che permette di usare al meglio le risorse della bilateralità e di indirizzarle verso uno scopo oggi prioritario, il sostegno di chi è colpito dalla crisi. Si stima che potranno essere diverse migliaia di lavoratori operanti in aziende campane in difficoltà ad arrivare a godere di tale strumento, sempre che il Governo rifinanzi la parte di competenza pubblica. In sintesi il Fondo interverrà a coprire il 20% e l’INPS l'80% del sostegno ai lavoratori dipendenti in caso di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa. L'INPS non erogherà prestazioni in assenza del versamento FSBA

In Campania, il FSBA vede un potenziale bacino di circa 40mila lavoratori e oltre 35mila imprese.

Il FSBA interverrà quindi anche sul territorio campano per coprire, d’intesa con INPS e con le regole previste dall’Aspi, le sospensioni dal lavoro per quelle aziende Artigiane in crisi che continuano ad avere cali di mercato o di commesse. Il Fondo potrà riconoscere sospensioni fino a 90 giornate di calendario da qui a fine anno, anche in modo spezzettato e non continuativo, per i lavoratori coinvolti da tali crisi. Potranno altresì accedere al sostegno solo le aziende iscritte e in regola con i versamenti all’EBAC - Ente Bilaterale Artigianato della Campania.

«L’Accordo - hanno commentato il presidente dell’Ente Bilaterale dell’Artigianato della Campania Fabrizio Luongo e il vice presidente Giuseppe Ferrara - dimostra la concretezza e l’utilità della bilateralità e della contrattazione, perché permette di dare un sostegno e una tutela concreta proprio ora che la cassa in deroga si sta esaurendo. Va riconosciuto alle Parti Sociali un lavoro importante svolto per non abbandonare quelle imprese e quei lavoratori che ancora si dibattono nella crisi che ha colpito l’Artigianato in tutte le sue 250 professioni».

L’Accordo sul FSBA ha dimostrato una volta di più che il Sindacato, quando dialoga bene con le controparti e sa agire con coraggio, genera soluzioni utili non solo chiedendo allo Stato, ma dando propri strumenti e soluzioni.

L’intesa sottoscritta nella sede dell’EBAC il 30 giugno è una iniziativa che risponde, seppur transitoriamente, al prossimo passaggio dalla cassa in deroga all’avvio dei nuovi ammortizzatori sociali “universali” obbligatori da gennaio del prossimo anno, per le piccole imprese e gli Artigiani per i quali si prevedono tre tipi di fondi: alternativi (già esistenti), settoriali presso l’INPS, e il fondo di integrazione salariale.

“Confidiamo nel prezioso ruolo ricoperto dai consulenti del lavoro” – concludono Fabrizio Luongo e Giuseppe Ferrara – “loro il compito e la responsabilità dell’adempimento per le imprese Artigiane assistite, le imprese aderenti alla Bilateralità, codice EBNA sull'F24, avranno automaticamente adempiuto agli obblighi di adesione al FSBA, infatti l’adesione al Fondo non prevede aggravi per le imprese, poiché rientrante già nella quota di adesione alla bilateralità pari a 125,00 euro annui per ogni lavoratore dipendente, frazionata in quote mensili di euro 10,42, mentre la quota per i dipendenti part-time sino a 20 ore settimanali è ridotta a 5,21 euro mensili”.

L'EBAC – Ente Bilaterale Artigianato della Campania - provvederà ad erogare le prestazioni FSBA svolgendo funzioni di assistenza tecnico-pratica per le imprese ed i lavoratori.

In allegato: Decreto del Ministro del Lavoro n° 86986 del 9 gennaio 2015 (G.U. n°56 del 09.03.2015) "Fondo di Solidarietà Alternativo per l'Artigianato" istituito ai sensi dell’art. 3 comma 14 della legge n°92/12 e costituito dalle Parti Sociali nazionali: Cgil, Cisl, Uil, Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai.

22/06/2015 - Parte il FSBA - Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato - Scatta l’obbligo per le imprese Artigiane.

Con la pubblicazione del Decreto del Ministro del Lavoro n°86986 del 9 gennaio 2015 (G.U. n°56 del 9/3/15) è diventato operativo il "Fondo di Solidarietà Alternativo per l'Artigianato" istituito ai sensi dell’art. 3 comma 14 della legge n°92/12 e costituito dalle Parti Sociali nazionali: Cgil, Cisl, Uil, Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai.

L'EBAC – Ente Bilaterale dell’Artigianato Campania - provvederà ad erogare le prestazioni FSBA svolgendo funzioni di assistenza tecnico-pratica per le imprese ed i lavoratori.

In sintesi il Fondo interverrà a coprire il 20% e l’INPS l'80% del sostegno ai lavoratori dipendenti in caso di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa. L'INPS non erogherà prestazioni in assenza del versamento FSBA.

Le imprese aderenti alla Bilateralità, codice "EBNA" sull'F24, avranno automaticamente adempiuto agli obblighi di adesione al FSBA, infatti l’adesione al Fondo non prevede aggravi per le imprese, poiché rientrante già nella quota di adesione alla bilateralità pari a 125,00 euro annui per ogni lavoratore dipendente, frazionata in quote mensili di euro 10,42, mentre la quota per i dipendenti part-time sino a 20 ore settimanali è ridotta a 5,21 euro mensili.

29/05/2015 - Chiusura Uffici E.B.A.C.

Si comunica che gli uffici E.B.A.C. resteranno chiusi nella giornata di Lunedì 1° giugno 2015

18/05/2015 - EBAC INFORMA


Proroga scadenza finanziamento formazione Botteghe Scuola.

Si informano le Imprese Artigiane ed i Consulenti del Lavoro che, su richiesta delle Federazioni dell’Artigianato Confartigianato, CNA, Casartigiani e CLAAI, ed i Sindacati dei lavoratori CGIL, CISL e UIL, sono stati prorogati di 1 mese i termini per la presentazione da parte delle Botteghe Scuola delle domande per le richieste di finanziamento per la formazione prevista nei contratti di apprendistato.

In allegato il relativo Decreto Dirigenziale.

12/05/2015 - EBAC INFORMA


Vi annotiamo che lunedì 18 c.m. sarà l’ultimo giorno utile per il versamento delle adesioni tramite il modello F24.

Inoltre Vi ricordiamo che ai fini di utilizzare i contributi previsti dalla Carta dei Servizi, le imprese e/o i loro dipendenti, dovranno dimostrare la continuità dei versamenti da almeno un anno, oltre a quelli dell’annualità in corso.

Invece, per tutte le provvidenze previste in favore delle imprese, oltre al contributo dovuto all’EBAC, gli imprenditori dovranno obbligatoriamente anche ottemperare all'adesione al fondo San.Arti. per i propri dipendenti.

28/04/2015 - INFORMAEBAC

Riapertura campagna di iscrizione San.Arti. familiari dei lavoratori dipendenti e titolari soci, collaboratori e dei loro familiari.

Vi informiamo che il fondo sanitario integrativo San.Arti., con la circolare n. 02/15, ha riaperto dal 28 aprile fino al 31 ottobre 2015 i termini per le iscrizioni dei familiari dei lavoratori dipendenti, dei titolari di imprese artigiane, dei soci/collaboratori dell’imprenditore artigiano e dei loro familiari.




Vi ricordiamo che l’iscrizione per i soggetti sopra indicati rimane volontaria, mentre l'adesione per i dipendenti delle imprese artigiane al fondo San.Arti. è un obbligo contributivo, in capo ai datori di lavoro, previsto dai CCNL delle seguenti aree:

  1. Meccanica
  2. Chimica - Ceramica
  3. Tessile - Moda
  4. Legno - Lapidei
  5. Comunicazione
  6. Alimentare e Panificazione
  7. Acconciatura e estetica

Nel rimandarvi all'allegata circolare di San.Arti., vi specifichiamo che presso quest'ente è operante uno Sportello Regionale San.Arti. al quale potete rivolgervi per ottenere tutti i necessari chiarimenti.

14/04/2015 - La Regione Campania e l'E.B.A.C. danno il via alle Botteghe Artigiane

Da oggi saranno i Maestri Artigiani a tramandare ai giovani saperi e mestieri.

La nascita e la partenza dei Maestri Artigiani e delle Botteghe Scuola, rappresentano sicuramente un punto di svolta per il rilancio dell’Artigianato campano.

Si potranno prendere in bottega, come già avveniva nel Rinascimento, giovani interessati a proseguire ed imparare i mestieri dell’artigianato.

La figura del “Maestro Artigiano” diventa fondamentale per evitare che tanti mestieri eccellenti finiscano per mancanza di ricambio generazionale.

In allegato Avviso Pubblico per partecipare al Bando.

10/04/2015 - EBAC INFORMA

Vi ricordiamo che il giorno giovedì 16 aprile 2015, scadranno i termini per il pagamento dei contributi dovuti all’EBAC tramite il modello F24.

Altresì, Vi notiziamo che le richieste per i contributi previsti dalla Carta dei Servizi per gli eventi del 2014, potranno pervenirci fino al giorno 15 di questo mese (delibera del CdG n. 223 del 06.03.2015)





Dalle date sopra indicate, a termine di regolamento, sono escluse le richieste di:

  • Eventi Eccezionali
  • Sospensione Crisi Settoriale
  • Contratti di Solidarietà
  • Disoccupazione

09/03/2015 - EBAC INFORMA

Vi informiamo che il CdG del 06.03.2015, in considerazione di alcune variazioni operate sulla Carta dei Servizi, e preso atto che a tal fine il relativo menu sul sito web istituzionale era stato oscurato, ha deliberato di prolungare fino alla data del 15 aprile 2015 i termini di consegna delle istanze richiedenti i previsti contributi, al fine di permettere a tutti gli aderenti di inviare le loro richieste.

28/01/2015 - EBAC INFORMA

Vi informiamo che il Comitato di Gestione dell’EBAC, in data 26 gennaio 2015, ha eletto il nuovo Vicepresidente nella persona di Giuseppe Ferrara, per cui ad oggi la composizione
del Comitato di Gestione risulta essere così configurata:


  1. Luongo Fabrizio (Casartigiani) - Presidente Comitato di Gestione

  2. Ferrara Giuseppe (UIL) - Vicepresidente Comitato di Gestione

  3. Mocella Ettore (Confartigianato) - componente Comitato di Gestione

  4. Geremia Francesco (CNA) - componente Comitato di Gestione

  5. Capone Achille (CLAAI) - componente Comitato di Gestione

  6. Sanseverino Enza (CGIL) - componente Comitato di Gestione

  7. Letizia Anna (CISL) - componente Comitato di Gestione

  8. Stompanato Espedito (UIL) - componente Comitato di Gestione

27/01/2015 - L'Assistenza Sanitaria Artigiana si completa: SAN.ARTI. apre ai titolari d'impresa

Al fondo SAN.ARTI. possono aderire gli imprenditori, i soci e i collaboratori d'impresa artigiana fino a 68 anni d’età. La quota di adesione è di euro 295 annuali mentre per i familiari le quote sono: 110 euro per ogni figlio fino a 14 anni, 175 euro per ogni figlio da 15 a 18 anni (30 anni se fiscalmente a carico) e 175 euro per il coniuge convivente more uxorio fino a 67 anni.

Vi rimandiamo al sito SAN.ARTI. per gli approfondimenti del caso, evidenziandovi che presso l'EBAC è attivo lo Sportello Regionale SAN.ARTI. al quale potrete rivolgervi per tutte le informazioni.

Inoltre ricordiamo a tutti i titolari di imprese, che applicano i contratti artigiani, che la mancata iscrizione dei propri dipendenti al fondo sanitario integrativo SAN.ARTI. (o in alternativa l’importo forfettario di € 25,00 lorde mensili in busta paga come elemento aggiuntivo della retribuzione) può essere causa di contenzioso giudiziario che vede sempre soccombente i datori di lavoro inadempienti.

A tal fine alleghiamo sentenza del tribunale di Torino del 15.01.2013 che condanna una società per non aver versato per i propri dipendenti le quote previste dal CCNL di settore (in questo caso Terziario) al fondo di assistenza sanitaria EST.

Concludiamo specificando che l'azienda che omette il versamento a SAN.ARTI. è sempre responsabile verso i lavoratori non iscritti della perdita delle relative prestazioni sanitarie.

19/01/2015 - EBAC INFORMA

Siglata il 16 gennaio 2015 la convenzione tra la Direzione Regionale INPS e l'Ente Bilaterale dell'Artigianato Campania. La convenzione tra i due Enti permette alle Imprese Artigiane della Campania di utilizzare l’Indennità Aspi per i dipendenti delle proprie imprese sospesi per crisi occupazionale.

13/01/2015 - EBAC INFORMA

Così come già segnalatoVi nella ns. news del 12.05.2014, Vi ricordiamo di inserire nei prossimi F24, oltre al contributo previsto per l'EBAC anche il contributo SAN.ARTI.

Detto versamento al fondo sanitario integrativo SAN.ARTI., è un contributo previsto dai CCNL dell'Artigianato per cui il datore di lavoro dovrà versare per ogni dipendente (part time o full time) la quota fissa mensile di € 10,42 tramite il mod. F24 - codice ART1 - oppure inserire in busta paga al dipendente € 25,00. Inoltre l’azienda che omette questo versamento è anche responsabile verso i lavoratori non iscritti della perdita delle relative prestazioni sanitarie (sentenza Tribunale di Torino del 15 gennaio 2013).

Inoltre il Comitato di Gestione n. 217 del 30.04.2014, ha deciso che a far data dagli eventi 2014, il pagamento del contributo obbligatorio SAN.ARTI., unitamente al contributo previsto per l'Ente, debba essere un requisito essenziale ai fini dell’ottenimento delle provvidenze previste dalla Carta dei Servizi per i datori di lavoro.

Infine vi segnaliamo che presso quest’ente è attivo nei giorni di martedì e giovedì (8.30 - 10.30) lo "Sportello Regionale SAN.ARTI." al quale potranno rivolgersi sia le aziende che i loro dipendenti per tutti i chiarimenti necessari.

Vi rimandiamo al sito web di SAN.ARTI.